avi

m2o ricorda Avicii con due momenti speciali

Ad un anno della scomparsa di Avicii, m2o celebra il talento del produttore svedese con due speciali appuntamenti in onda sabato 20 e domenica 21 aprile.

 Sabato 20 aprile  su m2o sarà Avicii Day, una giornata intera dedicata all’artista con un tributo all’artista in onda ogni ora. Domenica 21 aprile alle 23 invece, all’interno di Special Guest, il nuovo programma domenicale di m2o che nelle prime due puntate ha visto ospitiCosmo e M¥SS KETA, sarà condotto eccezionalmente da Albertino, direttore artistico della radio, che racconterà la storia del produttore svedese tramite i suoi brani e i momenti più importanti della sua carriera.

 Pseudonimo di Tim Bergling, Avicii era uno dei pei più importanti DJ della musica dance elettronica, celebre per canzoni come “Levels” o “Wake me up” e per aver collaborato con alcuni dei più famosi artisti della musica pop e house contemporea, tra cui Madonna, David Guetta, Chris Martin e Nile Rodgers. Ad un anno dalla sua scomparsa, è uscito da pochi giorni “SOS”, il primo singolo estratto dal disco di inediti “Tim”, il suo primo album postumo, in uscita il prossimo 6 giugno.

 Segui radio m2o sui suoi canali social: Facebook, Instagram, Twitter, YouTube.

live23

Rai Radio Live: al via un nuovo programma sul turismo lento

Da venerdì 19 aprile, il palinsesto di Rai RadioLive si arricchisce di un nuovo programma che andrà in onda per dieci settimane alle 13, e in replica anche il sabato e la domenica allo stesso orario.

Dieci Passi nella Storia, i cammini del tempo raccontano” è un programma in dieci puntate ideato e condotto da Tiziana Iannarelli, appassionata di cammini e di storia ed con esperienza radiofonica.
Il 2019 è l’anno nazionale del turismo lento che dopo il 2016 anno dei cammini, il 2017 dei borghi e 2018 del cibo italiano, diventa un ulteriore modo per valorizzare i territori italiani meno conosciuti dal turismo internazionale per rilanciarli in chiave sostenibile favorendo esperienze di viaggio innovative. Un anno all’insegna degli itinerari intelligenti e dunque sostenibili. Una scelta, quella di dedicare un intero anno al turismo lento, che dimostra quanto in Italia l’eco turismo sia sempre più richiesto. Lo dimostrano il numero dei camminatori, l’indotto economico che si sta creando e la rete dei cammini che è sempre più fitta e più organizzata.

Sentieri adatti a tutti i camminatori che desiderano immergersi a passo lento in quel patrimonio fatto di storia e di natura, di buon cibo, di paesaggi e spiritualità, che costituiscono il carattere originale e l’essenza della nostra Italia. Ogni puntata sarà dedicata ad un cammino dei tantissimi presenti su tutto il territorio nazionale (il Cammino di San Benedetto, la Via degli Dei, la Via dei Lupi e altri) che porteranno l’ascoltatore a scoprire i sentieri e la loro storia, ad informarsi su come raggiungerli, sulle difficoltà, sulla durata, su cosa vedere e cosa mangiare durante il percorso, anche con il contributo di esperti camminatori che risiedono nel luogo di cui si parla, che interverranno in ogni puntata. “Dieci passi nella Storia, i cammini del tempo raccontano” si ascolta al link www.radiolive.rai.it, su Rai Play Radio, sull’app di Radio Rai, sulla radio digitale Dab+ e sul digitale terrestre televisivo.

ita

Radio Italia Live per la prima volta a Malta

Appuntamento al 27 maggio per l’edizione numero otto del Radio Italia Live, il concerto gratuito organizzato dall’emittente radiofonica di Mario Volanti che dal 2012 apre l’estate milanese. “Dopo il salone del Mobile, diventeremo il Salone della Musica”, ha detto alla conferenza di presentazione il sindaco di Milano Giuseppe Sala. “Essere in piazza insieme e senza paura è fondamentale per una città”, ha aggiunto. Di una costante per Milano ha parlato invece l’assessore alla cultura Filippo Del Corno, secondo cui grazie ad eventi come il Radio Italia Live la città abbia riscoperto il peso e il valore della filiera della musica per la città.

Alessandra Amoroso, Loredana Bertè, Marco Mengoni e il super ospite internazionale Sting, sono alcuni degli artisti che si esibiranno accompagnati dalla Mediterranean Orchestra diretta dal maestro Bruno Santori. “Abbiamo scelto un cast che vuole accontentare tutti, dai bambini ai nipoti”, ha rimarcato il presidente di Radio Italia, Volanti.

Le presentazioni, come da tradizione, saranno affidate a Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, mentre agli speaker Marco Maccarini e Manola Moslehi sarà affidato il compito di raccontare le emozioni dal backstage e dal pubblico.

Come già successo nel 2017, anche quest’anno il concerto bisserà a Palermo, con una seconda data in programma il 29 giugno dal Foro Italico. Ma non solo, perchè il 4 ottobre ci sarà anche un terzo appuntamento, all’estero, a Malta. “Nessuna valenza politica”, ha spiegato Volanti. “Questa sarà la puntata zero di una serie di eventi musicali che Malta vuole organizzare nei prossimi anni coinvolgendo i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo”. Il format per il 2019 sarà lo stesso dei concerti italiani dell’emittente, con esibizioni live con l’orchestra, mentre nelle prossime edizioni ci saranno festival con artisti rappresentativi per le varie nazioni.

Il cast sarà diverso rispetto a quello di Milano e Palermo”, ha aggiunto Volanti. “Abbiamo già le idee abbastanza chiare su qual è la direzione artistica e musicale da seguire per questo evento che ovviamente ha caratteristiche diverse da quelle che facciamo in Italia.

radio

Radio Monte Carlo partner ufficiale di Healthytude

Dal 16 al 23 giugno Milano si trasforma nella capitale del benessere grazie a Healthytude, health week dedicata al benessere a 360 gradi.

Salute, alimentazione, sport e tempo libero, ma anche prevenzione, nutrizione, lifestyle e le ultime novità hi-tech al servizio delle persone saranno i temi al centro di un ricco programma di eventi che animerà l’Innovation Design District di Porta Nuova, trasformato per l’occasione in polo del benessere. Esposizioni, talk e workshop, esibizioni sportive, lezioni con maestri di diverse discipline e sessioni di yoga collettive. E poi nutrizione, ricerca scientifica e “gamification” della salute, grazie ai maggiori esperti del settore, guidati da un comitato scientifico di altissimo livello, presieduto dal prof. Enrico Gherlone, Rettore dell’Università Vita – Salute San Raffaele di Milano.

Healthytude nasce dalla volontà di Campus Fandango Club e EY di dare voce a un settore strategico e con tassi di crescita importanti: a livello globale, nel 2017 il valore di questo comparto si è attestato a quota 4.220,2 miliardi di dollari, con un aumento medio annuo del 6,4% dal 2015, quasi il doppio rispetto alla crescita economica globale (+3,6%), e un peso del 5,3% sull’economia mondiale (dati 2018 Global Wellness Economy Monitor). In questo quadro il numero delle aziende italiane è cresciuto del 4% negli ultimi 5 anni, superando quota 150 mila unità.

Grazie a questa health week milanese vogliamo celebrare l’attitudine al benessere con aziende, istituzioni e tutti coloro che ogni giorno scelgono consapevolmente di fare qualcosa per il benessere proprio o dei propri cari”, dichiara Michele Budelli, CEO di Campus Fandango Club, “per la prima edizione di Healthytude sono attese migliaia di persone, alle quali vogliamo offrire l’opportunità di conoscere, scoprire e sperimentare il vero significato della parola benessere, attraverso le tre chiavi di lettura in cui si declina questo format: body, mind e soul. L’Healthy living è oggi uno stato mentale, un valore che caratterizza e influenza il modo in cui ognuno di noi affronta la vita di tutti i giorni”.

Negli anni il concetto di salute è cambiato e l’attenzione si è spostata dalla cura al benessere della persona. È cresciuta la cultura dello stare bene che passa attraverso tre dimensioni fondamentali: prevenzione, nutrizione e lifestyle. Le nuove tecnologie wearable, gli attrezzi sportivi intelligenti e le applicazioni predittive, permettono oggi di elaborare un’enorme mole di dati e di monitorare lo stato di salute delle persone come mai era stato possibile fare prima. Con Healthytude” dichiara Donato Iacovone, Amministratore Delegato di EY in Italia e Managing Partner dell’area Mediterranea “partecipiamo alla costruzione di un’iniziativa che contribuisca ad accrescere il coinvolgimento attivo dei singoli. Abbiamo l’obiettivo di facilitare il confronto e la collaborazione tra tutti gli attori – aziende, istituzioni, operatori – di questo nuovo e complesso ecosistema, che va dalla sanità al wellness, dai dispositivi medici alle tecnologie da indossare, dal settore della bellezza a quello alimentare, in una continua evoluzione della proposta di business stimolata dalla ricerca”.

Healthytude sarà infatti anche un momento di confronto tra istituzioni, aziende e operatori del settore, che il 21 giugno, discuteranno temi cruciali per la crescita del comparto: l’impatto dell’invecchiamento della popolazione sul sistema sanitario ed economico, le nuove opportunità per il mondo farmaceutico, le possibilità generate dalle nuove tecnologie, gli ambiti di convergenza con gli altri comparti e tra pubblico e privato, i modi con cui le aziende possono incidere su cittadini e lavoratori.

L’evento è patrocinato da Assolombarda e promosso dal Gruppo San Donato, leader in Italia nella sanità privata, tra i primi e più entusiastici sostenitori del progetto.

“Da molto tempo pensavo a un grande evento milanese dedicato al benessere”, dichiara Paolo Rotelli, presidente del Gruppo San Donato, “Volevo che rendesse concreta l’idea di salute made in Italy del Gruppo San Donato, una salute che non si esaurisce nelle terapie e che va oltre gli ospedali. Salute oggi è sinonimo di stile di vita, è prevenzione, è alimentazione, è interazione con la tecnologia, è sentirsi bene fisicamente e mentalmente – è un’attitudine quotidiana a 360°, che noi italiani possiamo insegnare ed esportare. Milano è di sicuro il luogo migliore per sperimentare e condividere l’innovazione che si sta producendo nel nostro settore. Accanto alla Milano del design, della moda, della cultura, con Healthytude, insieme ai tanti partner, mettiamo le basi per un appuntamento strategico che spero diventi una tradizione. Chi verrà a trovarci farà un’esperienza, un viaggio nelle diverse declinazioni del benessere e coglierà un’opportunità, divertente e piacevole, per la diffusione della conoscenza e della cultura della salute”.

Radio Monte Carlo sarà radio partner ufficiale dell’evento. L’emittente, da sempre sensibile a tutte le tematiche che si sposano perfettamente con il format, racconterà Healthytude attraverso collegamenti dalla sua postazione nel distretto di Porta Nuova insieme ad ospiti e speaker coinvolti nel ricchissimo palinsesto delle giornate.

Volto della health week milanese sarà anche lo chef stellato Andrea Berton che per l’occasione ha studiato un “healthy menu”, capace di coniugare la più raffinata espressione di una cucina gustosa, strutturata e autentica con le esigenze di benessere, leggerezza ed equilibrio.

“Un menù è healthy quando dopo averlo degustato lascia un senso di benessere, non appesantisce ma arricchisce di emozioni e sostanze nutritive che fanno bene all’organismo”, spiega Berton, “È questo lo spirito con cui ho realizzato il menù che presenterò a Healthytude. Una sequenza di piatti che siano in grado di regalare dei sapori originali e possano esprimere una sintesi tra estetica e gusto”.

“L’ambizioso obbiettivo di Healthytude è quello di diventare un appuntamento fisso e un punto di riferimento per tutti gli appassionati, oltre a un momento di confronto per gli addetti ai lavori, che permetta una presa di coscienza sempre maggiore dell’importanza che ha e deve avere questo mondo nella vita quotidiana di tutti noi”, conclude Michele Budelli.

IMG_0865

AirPlay settimanale: “Calma” alla riscossa!

“Certe donne brillano” di Ligabue questa settimana si aggiudica la testa della classifica dei dischi più ascoltati alla radio, mentre al secondo posto arriva ‘di prepotenza’ dall’ottava posizione “Calma (Remix)” di Pedro Capò & Farruko … E già si prevede che prima o poi conquisterà la pole position!

Terzo posto in leggera discesa per Takagi & Ketra con “La Luna e La Gatta” (feat. Tommaso Paradiso, Jovanotti, Calcutta), stabile al quarto “Juice” di Lizzo, quinto per Boombadash con “Per un milione” e sesto per “Sweet But Psycho” di Ava Max.

Sale dalla nona alla settima posizione “Pensare Male” di The Kolors con Elodie, scendono all’ottava Ghali con “I Love You” e alla nona Mahmood con “Soldi”; decima posizione in salita per Tom Walker con “Just You and I”.

Stabili all’undicesimo “365” di Zedd & Katy Perry, al dodicesimo Coez con “È sempre bello” e al tredicesimo “Giant” di Calvin Harris & Rag ‘N ‘Bone Man.

Guadagna una posizione e si assesta alla quattordicesima Elisa con “Anche Fragile”, scende dalla decima alla quindicesima Bob Sinclair con “Electrico Romantico” (feat. Robbie William), mentre salgono alla sedicesima Laura Pausini e Biagio Antonacci con “In questa nostra casa nuova” e alla diciassettesima dalla ventunesima arriva Mabel con “Don’t Call Me Up”.

Al diciottesimo posto troviamo la più alta new entry della settimana: Marco Mengoni con “ Muhammad Ali”, scendono rispettivamente al diciannovesimo e al ventesimo posto “Nothing Breaks Like a Heart” (feat. Miley Cyrus) di Mark Ronson e Daddy Yankee e la sua “Con Calma” (feat. Snow).

arts

Rai Radiolive, Sergio “A Non Solo Performing Arts con il Macro Asilo alimentiamo il dibattito culturale”

Rai Radiolive con il programma Non Solo Performing Arts è dal 30 settembre “voce” del progetto sperimentale Macro Asilo: per 15 mesi, fino al 31 dicembre, il Macro di via Nizza a Roma sarà infatti opera viva, dispositivo relazionale, spazio del “comune”.

Ogni giovedì dal 1 ottobre 2018 la trasmissione Non Solo Performing Arts di Rai Radiolive ha trasmesso uno ‘Speciale Macro Asilo’ per un totale di 24 speciali al 4 aprile 2019, altre 4 puntate sono state dedicate al Macro Asilo nella trasmissione del martedì sempre di Non Solo Performing Arts e 4 video interviste sono state realizzate con la collaborazione di Rai Radio Specializzate.  Un totale di 32 trasmissioni, nei primi sei mesi di partnership, condivise anche sulle pagine social di Rai Radio Live, circa 1260 minuti, più di 60 interviste ad artisti, curatori e critici d’arte, filosofi e maîtres à penser, nazionali ed internazionali, tra i quali: Alex Braga, Nicolas Bourriaud, Franko B., Massimo Cacciari, Elina Chauvet, Pablo Echaurren, Marcello Fonte, Fumettibrutti, Gattinoni, Nicola Lagioia, Michel Maffesoli, Giacomo Marramao, Marzia Migliora, Michelangelo Pistoletto, Jacques Rancière, il collettivo Stalker e molti altri.
Roberto Sergio, direttore Rai Radio:

Abbiamo sposato il progetto Macro Asilo con entusiasmo perché crediamo che appuntamenti come questi siano un valore importante per la collettività. Con Rai Radiolive cerchiamo di dare il massimo della visibilità all’evento, di alimentare il dibattito culturale e di dare voce alla nuova generazione di artisti che Macro Asilo sta ospitando”.

Gli fa eco Giorgio De Finis, direttore Macro Asilo: “Dotarci di una Radio che facesse rimbalzare fuori le mille voci di questo dispositivo corale era uno dei desiderata del museo che la generosa collaborazione con RAI Radio Live ha reso possibile”. Rai Radio Live è fruibile su tutti i device digitali: web, app, ddt, sat e dab+.

crimi

Crimi “La convenzione con Radio Radicale non sarà rinnovata”

“La posizione è molto chiara: l’intenzione del Governo, mia e del Mise è di non rinnovare la convenzione con Radio Radicale”.

Lo ha detto il sottosegretario all’Editoria Vito Crimi interpellato al suo arrivo a un convegno sull’informazione locale in Lombardia. “Nessuno ce l’ha con Radio Radicale o vuole la sua chiusura”, ma “sta nella libertà del Governo farlo” ha detto Crimi, affermando che l’emittente “ha svolto da 25 anni un servizio senza alcun tipo di gara e valutazione dell’effettivo valore di quel servizio”.

Il sottosegretario Crimi ha sottolineato che negli anni a Radio Radicale “la convenzione è stata rinnovata come una concessione”. Ora, ha concluso, “la valutazione è stata fatta: esiste Rai Parlamento, un servizio pubblico, un canale istituzionale che trasmette le sedute parlamentari e delle commissioni”.

fonte: primaonline.it

keta

m2o: a Special Guest protagonista M¥ss Keta

Secondo appuntamento domenica 14 aprile con Special Guest, il nuovo programma di m2o, inaugurato la scorsa domenica da Cosmo, che ogni settimana inviterà ospiti fuori dagli schemi che presenteranno il proprio dj set o la propria playlist in esclusiva. Protagonista del secondo appuntamento sarà M¥SS KETA, l’artista che senza svelare il proprio volto ha conquistato la scena con il suo mix di elettronica da tutto il mondo: a pochi giorni dall’uscita del nuovo progetto discografico PAPRIKA, dalle ore 23 presenterà la sua playlist esclusiva Radio Keta.

Performer situazionista, rapper dall’attitudine punk ed icona pop, M¥SS KETA ha esordito nel 2013 con MILANO, SUSHI E COCA, a cui si sono susseguiti innumerevoli successi, raccolti nel suo greatest hits L’ANGELO DALL’OCCHIALE DA SERA: COL CUORE IN GOLA (2016), fino ad arrivare al suo primo vero album UNA VITA IN CAPSLOCK. Ora fuori con PAPRIKA, in cui mescola r’n’b americano di inizio millennio, rap old school, venature world (dai Caraibi al Medio Oriente) e futuristiche influenze avant pop, la playlist che comporrà in esclusiva per m2o sarà un mix esplosivo, unico nel suo genere, solo come la regina della notte sa fare.

franco

Sul palco di Radio2 Live Franco 126

In molti lo conoscono come Franchino, altri se lo ricordano in duo con Carl Brave, lui oggi è solo Franco126 e da qualche mese sta spopolando con il suo nuovo ‘Stanza Singola’, disco d’esordio da solista, risultato di una vera e propria evoluzione stilistica, sia nella scrittura dei testi, sia nel concepimento sonoro dei brani.

Venerdì 19 aprile, alle ore 22, salirà sul palco di ‘Radio2 Live’ a raccontare di questo suo nuovo capitolo, personale e professionale, insieme a Carolina Di Domenico e Pier Ferrantini, in diretta su Rai Radio2 e Radio2 Indie. Sarà l’occasione per un concerto fatto di successi che sembrano già “storici”, perché il suo disco – cantautorale contemporaneo – è già un susseguirsi di hit come ‘Frigobar’ o ‘Ieri l’altro’, che si riflettono con personalità nelle radici della canzone italiana degli anni settanta e ottanta.

I trascorsi rap di Franco e il suo inconfondibile timbro vocale conferiscono ulteriore unicità ai brani. Il concerto è, come impone la tradizione del format, aperto ad un numero ridotto di fortunati ascoltatori. Per partecipare è possibile iscriversi alla pagina RaiPlayRadio/Radio2, cliccando su “come partecipare” all’interno dello spazio dedicato a ‘Radio2 Live’, l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti. Tutto sarà anche in streaming su RaiPlayRadio.it/Radio2, sulla app RaiPlay Radio e con contenuti speciali e dirette sulle pagine facebook, instagram e twitter di @RaiRadio2. Radio2 Indie è su RaiPlayRadio.it/Radio2Indie, nel bouquet Dab+ di Radio Rai, sul Digitale Terrestre Tv e su web e app RaiPlayRadio.

nazionali

Radio Italia si conferma official media partner delle Nazionali italiane di calcio

Radio Italia e Figc annunciano il rinnovo della partnership fino al 2022: l’emittente di sola musica italiana rivestirà il ruolo di official media partner delle Nazionali Italiane di calcio: Nazionale, Nazionale Under 21, Nazionale femminile. Radio Italia è stata nominata anche official partner Uefa European Under-21 Championship 2019, nell’anno in cui per la prima volta la competizione europea si svolge in Italia. Sarà la prima realtà radiofonica nazionale a rivestire questo ruolo.

La collaborazione tra Radio Italia e Figc risale al 2006: prima radio commerciale ad abbinarsi alla
Nazionale, l’emittente ha accompagnato la squadra lungo tutto il percorso verso il titolo di “Campione del Mondo”, sulla strada delle qualificazioni e durante i Campionati Europei 2008 in Austria e Svizzera, Mondiali 2010 in Sud Africa, Europei 2012 in Polonia e Ucraina, Mondiali 2014 in Brasile, Europei 2016 in Francia.

“Il rinnovo della partnership con Figc conferma l’efficacia di una collaborazione che dura dal 2006”, spiega in una nota Marco Pontini, vp di Radio Italia, “Radio Italia da sempre sostiene il binomio musica e sport come veicolo di trasmissione di valori positivi e aggreganti ed è legata all’eccellenza sportiva italiana e internazionale: con competenza, serietà ed entusiasmo ci impegniamo ogni giorno per condividere con i nostri ascoltatori tutte le emozioni dei match e degli appuntamenti azzurri”.

In qualità di official partner di Uefa European Under-21 Championship 2019 abbiamo la possibilità di estendere la nostra fanbase social, ma anche di ampliare il nostro raggio di ascolto radio” ha commentato Alessandro Volanti, direttore marketing Radio Italia, “seguiremo da vicino tutte le partite in programma proponendo un’informazione puntuale, attività di animazione, opportunità per i nostri ascoltatori e tanta musica italiana. Ma non è tutto, l’accordo con Figc ci vedrà impegnati al fianco, oltre che della Nazionale e della Nazionale Under 21, anche nella promozione e nel sostegno radio, web e social, delle partite della Nazionale femminile”.

L’accordo con Figc ha coinciso con l’assegnazione ufficiale a Radio Italia dell’animazione pre-partita di tutte le gare degli Azzurri in Italia. Accanto alle normali attività di promozione degli impegni delle squadre nazionali (Nazionale “A”, Under 21 e Femminile) e agli spazi radiofonici dedicati, Radio Italia ha proposto e realizzato esclusivi concerti dal vivo in ogni edizione di casa azzurri. Prima tra le radio italiane su Facebook, attiva su Twitter e Instagram, a partire dagli Europei 2012 ha seguito la Nazionale anche sul fronte social condividendo con i propri utenti tutte le emozioni dei match azzurri. Un’attività, svolta in collaborazione con i canali social Figc, che ha evidenziato il profondo affetto dei tifosi nei confronti della Nazionale.

Vogliamo continuare a trasmettere emozioni al pubblico azzurro. Lo faremo in campo, con le donne e gli uomini interpreti di questa nuova stagione calcistica, e fuori dal campo sintonizzandoci sulle frequenze di Radio Italia”, ha concluso Gabriele Gravina, presidente Figc.

fonte: primaonline.it

1 2 3 79