Pubblicità in radio: a maggio calo del 2,5%

Investimenti pubblicitari in negativo per la radio a maggio. Secondo i dati pubblicati dall’Osservatorio Fcp-Assoradio (Fcp-Federazione Concessionarie Pubblicità) la raccolta sul mezzo ha chiuso il mese registrando un calo del 2,5% rispetto al 2017, con un fatturato totale di € 35.562.000,00.Se si escludono i dati di agosto e marzo 2017 – quando si era registrato un lieve calo, rispettivamente a -0,3 e -0,1% – era da febbraio dello scorso anno che la raccolta non segnava un andamento negativo (-3,3%).

Il commento del presidente Fcp-Assoradio, Fausto Amorese:
Per il mese di maggio si concretizzano i segnali di un rallentamento del mercato pubblicitario in generale. La flessione del fatturato radio risulta tuttavia contenuta: -2,5%. Consideriamo che nel 2017 maggio era cresciuto del +14,7% rispetto all’anno precedente. Possiamo affermare che la flessione è quasi fisiologica.

Il dato progressivo gennaio-maggio si mantiene invece fortemente positivo: +6,8% verso il 2017. Un risultato sensibilmente superiore rispetto alla attuale media del mercato. Nei primi cinque mesi tra i settori che investono maggiormente sul mezzo si distinguono per la loro crescita automobili, alimentari, tempo libero, turismo/viaggi”

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *