Radio24: tutte le novità del palinsesto autunnale

Al via dal 3 settembre la stagione 2018\2019 di Radio 24 con il rilancio del palinsesto che ha portato al risultato di 2 milioni e 200mila ascoltatori nel 2017e nel primo semestre 2018 (dati Ter 2017/2018).

Le novità del palinsesto autunnale dal lunedì al venerdì riguardano, in primo luogo, la mattina mattina. A svegliare gli ascoltatori con la lettura dei giornali e a raccontarci i fatti del giorno in 24Mattino arriva una voce femminile: Maria Latella, nota ai fedelissimi di di Radio 24, li accompagnerà dalle 6,30 alle 9 affiancata a partire dalle 8,15, dall’esuberante Oscar Giannino, che torna, come sempre, alle 16 con La versione di Oscar.

Subito dopo, dalle 9 alle 11, Alessandro Milan con “Uno, nessuno, 100Milan” un morning show sui fatti e i temi dell’attualità visti con lo sguardo del conduttore che costruirà la sua personalissima prima pagina dei fatti del giorno. Una lettura laterale che va oltre la notizia principale e si concentra su ciò che impatta sulla vita di tutti noi. Nell’osservazione dei vari aspetti della realtà, Milan sarà accompagnato dallo sguardo disincantato e ironico di Leonardo Manera.

Nel palinsesto dal lunedì al venerdì confermati tutti gli altri programmi di successo come Due di denari di Debora Rosciani e Mauro Meazza, Melog di Gianluca Nicoletti, Il Falco e il gabbiano di Enrico Ruggeri, Focus Economia di Sebastiano Barisoni, La Zanzara di Giuseppe Cruciani e David Parenzo.

Novità anche nel palinsesto del fine settimana.
Al sabato mattina lo sguardo di Radio 24 allarga i confini: alle 10,30 Io sono il cattivo (in collaborazione con Audible). Uno storytelling di Gianpaolo Musumeci, reporter e inviato di guerra, che ci racconta le vite e le storie dei signori del male, ritratti di protagonisti in nero dell’attualità internazionale.

Restano i capisaldi del sabato, a partire dalle buone notizie raccontate da Alessio Maurizi in Si può fare, I conti della Belva di Oscar Giannino e poi il mondo visto attraverso i social e la rete in Radiotube di Marta Cagnola, e la strana coppia dello chef stellato Davide Oldani e del buongustaio Pierluigi Pardo in Mangia come parli con il loro approccio pop, ironico e non sofisticato al cibo.

La domenica mattina Radio 24 continua ad accompagnare gli ascoltatori nelle loro dinamiche familiari con Nessuna è perfetta di Maria Latella, un manifesto contro l’estremo multitasking delle donne, i PadriEterni di Federico Taddia e Matteo Bussola sui rapporti padri-figli, e la Bufala in tavola di Nicoletta Carbone, che punta a sfatare i falsi miti sulla nutrizione. Il successo della formula del mattino con Radio 24 che segue le necessità degli ascoltatori in ambito familiare, ha spinto ad un approccio analogo anche nel pomeriggio cercando di dare spazio alle passioni dei nostri ascoltatori che si esprimono tipicamente la domenica.

Nasce così Passione Domenica, un contenitore che accompagnerà gli ascoltatori dalle 14 alle 20. Si inizia con la passione in voce: l’attore e doppiatore Pino Insegno condurrà V Factor, un vero e proprio talent show per aspiranti doppiatori che potranno cimentarsi in una prova ed essere così selezionati per un ruolo di doppiaggio in un’importante produzione cinematografica. Alle 15 la passione in viaggio con Globetrotter: Valeria De Rosa ci porterà in giro per l’Italia e il mondo, per condividere mete, luoghi da visitare e Paesi da conoscere. Alle 15,30 armati di innaffiatoio e cesoie è l’ora della passione in verde con Roberta Pellegatta e Il giardino segreto. Alle 16 parte la passione in movimento, per chi ama gli sport praticati: con scarpe e tuta si parte in bicicletta con A ruota libera di Alessandra Schepisi, poi a piedi correndo con Personal best, il programma condotto da Silvio Lorenzi e la runner Ivana di Martino.

radio24e

La passione in gioco è, invece, quella di Olympia di Dario Ricci, che ci racconta le imprese dei più grandi sportivi al mondo, mentre alle 17 al via la passione in campo si conferma quella di Tutti convocati weekend con i commenti al campionato accompagnati da Carlo Genta, Pierluigi Pardo e Giovanni Capuano. La Passione domenica si conclude alle 19 con il noto produttore e compositore Gegé Telesforo nel suo Sound Check.

Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2017 e nel 1° semestre 2018 perché ci hanno fatto raggiungere il picco più alto di ascoltatori nella storia di Radio 24: oltre 2.200.000 ascoltatori nel giorno medio – spiega Guido Gentili, direttore del Sole 24 Ore – Ma non ci accontentiamo, vogliamo raccogliere la sfida e migliorare ulteriormente: le novità del palinsesto autunnale dimostrano proprio che cambiamo per crescere ancora di più”.

“La formula di successo di Radio 24 fatta dalla qualità e autorevolezza dei nostri Gr unita alla varietà nell’offerta dei nostri programmi viene confermata e ampliata – dice Sebastiano Barisoni, vicedirettore esecutivo di Radio 24 – Le innovazioni sono concentrate soprattutto sulla mattinata dal lunedì al venerdì e nel fine settimana. Maria Latella, un nuovo Alessandro Milan e una domenica pomeriggio dedicata alle passioni rafforzano un modello di radio che vuole parlare sia alla testa che al cuore degli ascoltatori”.

Prosegue il piano di rafforzamento di Radio 24 – aggiunge Massimo Colombo, direttore generale commerciale del Gruppo 24 Ore – e lo facciamo attraverso una serie di iniziative che mirano a raggiungere nuovi ascoltatori, come l’investimento in nuove frequenze sul territorio e una nuova campagna di comunicazione, ma anche con l’esplorazione di nuove frontiere digitali, come il progetto “AI Anchor” che ha ottenuto il finanziamento del Google DNI Fund per realizzare contenuti audio da fruire tramite podcast personalizzati e lo sviluppo di nuovi servizi per gli assistenti virtuali di ultima generazione. Non solo, per monitorare costantemente l’andamento dei nostri programmi abbiamo varato delle surveys online che misurano il gradimento delle trasmissioni. Chiudiamo il semestre con una raccolta pubblicitaria superiore a quella del mercato e per l’autunno, con il nuovo palinsesto, applicheremo un lieve aumento del costo per Grp’s”.

fonte: ilsole24ore.it

crediti fotografici: primaonline.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *