Ter: aperte le adesioni alle rilevazioni degli ascolti 2019

Da ieri TER – Tavolo Editori Radio (partecipata da Rai, Aeranti-Corallo, Associazione Radio Frt, Elemedia, Radio Mediaset, Rti, Rmc Italia, Rtl, Rds, Radio Kiss Kiss, Il Sole 24 Ore e Radio Italia Solo Musica Italiana) ha aperto le adesioni per le rilevazioni degli ascolti radiofonici in Italia per l’anno 2019. Le imprese radiofoniche nazionali e locali interessate alla rilevazione delle rispettive emittenti – spiega una nota della società – possono presentare le relative domande entro venerdì 14 dicembre 2018, alla Tavolo Editori Radio srl a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo tavoloeditoriradiosrl@legalmail.it e, quindi, inviate, a mezzo posta o corriere all’indirizzo: Tavolo Editori Radio srl, corso Sempione n. 27, 20145 Milano.
Per informazioni è possibile contattare la Tavolo Editori Radio srl al numero telefonico 02 31993522 o a mezzo posta elettronica all’indirizzo email info@tavoloeditoriradio.it.
E’ possibile, inoltre, consultare il sito web www.tavoloeditoriradio.it.

L’avv. Marco Rossignoli (qui la nostra intervista), presidente di TER – Tavolo Editori Radio, evidenzia che l’indagine di ascolto Radio Ter 2019, è realizzata in continuità con la rilevazione 2018, ed è costituita da due indagini, entrambe condotte mediante interviste telefoniche, su telefoni fissi e mobili, con metodo CATI e basate su campioni nazionali rappresentativi dell’universo di riferimento (individui presenti sul territorio italiano di almeno 14 anni di età). Tale metodo viene utilizzato anche negli altri Paesi europei (in particolare Francia, Germania, Regno Unito e Spagna) e garantisce un ampio campione.  “Al riguardo – ha proseguito Rossignoli – verrà condotta un’indagine principale, basata su 120mila interviste nel corso dell’anno 2019, realizzata da GfK Italia e Ipsos, che produrrà, per tutte le emittenti iscritte, i dati degli ascoltatori nel giorno medio, nei 7 giorni nonché l’ascolto nel quarto d’ora e la durata dell’ascolto”.

rossignoli

Inoltre – ha aggiunto Rossignoli – vi sarà un’indagine parallela, basata su ventimila interviste, nel corso dell’anno 2019, realizzata dall’istituto Doxa, che permetterà di alimentare le modellistiche di creazione della copertura dinamica a quattro settimane. A livello di singola emittente – ha proseguito Rossignoli – i dati dell’indagine parallela verranno integrati con i dati dell’indagine principale in un database denominato nastro di pianificazione”.

“L’indagine principale – ha aggiunto Rossignoli – è articolata in quattro trimestri di rilevazione di trentamila interviste ciascuno. Le rilevazioni del primo trimestre avranno inizio il 15 gennaio 2019 e proseguiranno fino al 25 marzo 2019. Le rilevazioni della prima wave dell’indagine parallela avranno inizio il 7 maggio 2019”. Rossignoli ha quindi concluso evidenziando che: “La società Reply Consulting svolgerà, su incarico di TER, attività continuativa di controllo per verificare la corretta esecuzione di Radio Ter 2019”.

fonte: primaonline.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *