Rai Radio Kids: volano gli ascolti durante il lockdown, prima radio Rai dopo le generaliste

  • Maggio 7, 2020
  • 0
  • 39 Views

Rai Radio Kids, la radio digitale Rai dedicata ai bambini, sta registrando in questo periodo di quarantena, ottime performance di ascolto tramite le piattaforme online (sito web e app Rai Play Radio). Radio Kids è costantemente la radio Rai più ascoltata dopo le generaliste, con circa l’80% degli accessi per i contenuti on demand e il rimanente 20% per l’ascolto in diretta. Le fasce più ascoltate sono quelle della mattina per le dirette e del primo pomeriggio per l’on demand.

«Quando nel 2017 abbiamo avviato Radio Kids – commenta Roberto Sergio, direttore Rai Radio – eravamo tutti consapevoli che fosse una scelta opportuna ma al contempo delicata e rischiosa. Oggi i numeri ci danno ragione: accendere per la prima volta una radio per bambini è stata un’idea vincente e sono felice di averci creduto fin da subito».

Marco Lanzarone, responsabile del canale, spiega che già da metà marzo, Radio Kids ha modificato la programmazione per andare incontro alle esigenze di ascolto cambiate. In particolare, è stato creato “Diario Kids”, un nuovo programma con Armando Traverso, i pupazzi e gli attori della radio, che vuole divertire i bambini in questi giorni di quarantena, all’insegna del sorriso e del buon umore. “Diario Kids” ospita ogni giorno alcuni dei tantissimi messaggi audio che i bambini mandano alla radio, compresi quelli per augurare il buon compleanno ad amici e parenti lontani. Il programma è anche il primo esempio di produzione realizzata totalmente in smart working.

Inoltre, sono stati inseriti in palinsesto i contenuti più educativi, come le puntate di «Big Bang» dedicate ai musei o all’ambiente, è stata arricchita la fascia della tarda mattinata ed è stata creata una piccola striscia serale che si chiama “Buonanotte Radio Kids” con Lorenzo Tozzi che racconta brevissime storie e canta ogni sera una canzone scritta appositamente per conciliare il sonno.

«Radio Kids è un esempio concreto di servizio pubblico. Cerchiamo di contribuire al benessere dei bambini, anche in questo momento così difficile, e se riusciamo a strappare un sorriso in più anche a un solo bambino, per noi l’obiettivo è raggiunto – conclude Roberto Sergio -. Per questo, ringrazio di cuore tutti i colleghi che con grande passione lavorano nel canale, gli attori, in primis, e poi la squadra delle registe (al femminile perché sono tutte donne), la redazione, gli autori, la redazione web, i tecnici. Un gruppo di persone entusiaste sempre propositive e pronte a inventare nuove occasioni per intrattenere i nostri piccoli ascoltatori».

 

Radio Kids si ascolta sulle radio digitali Dab+, su sito e app Rai Play Radio, sui televisori digitali terrestri e sat e sulla nuova app Radio Player Italia, il nuovo aggregatore delle radio italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *